1

bottini andrea

VERBANIA – 09.01.2017 – Ha lottato sino all’ultimo,

sempre assistito dalla compagna, contro il tumore che aveva debellato qualche anno fa ma che negli ultimi mesi aveva preso vigore. È scomparso così, all’hospice San Rocco, Andrea Bottini. Aveva quarantadue anni, era originario di Cambiasca ma s’era trasferito a Verbania, città dalla quale faceva il pendolare verso Locarno, in Canton Ticino, dov’era impiegato in una fabbrica di componenti elettronici. Il lavoro oltreconfine l’aveva intrapreso dopo aver chiuso come elettricista-impiantista in un paio di imprese del Verbano.

La notizia della sua scomparsa suscita cordoglio nella comunità verbanese. Andrea era molto conosciuto per la sua passione sportiva verso la pallavolo e per gli anni in cui, con gli amici, s’era dedicato ai tornei di Csi maschile e Lui & Lei con la squadra dell’Unchio. Gli amici lo ricordano come un ragazzo mite, gentile, sempre disponibile. Lascia la mamma Marzia e il papà Giuliano. Lo piange la compagna Sandrine, che aveva conosciuto in Svizzera e che gli è stata sempre accanto negli ultimi, difficili momenti della sua malattia. Il funerale sarà celebrato domani alle 14,30 nella chiesa parrocchiale di Cambiasca.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.