1

cimento ghiffa
GHIFFA – 05.01.2017 – Poche volte,

a giudicare almeno dalle previsioni meteo, il “cimento” è stato tale. Il tuffo che i più temerari si concedono il giorno dell’Epifania nelle acque del Lago Maggiore antistanti Ghiffa è diventato nel tempo una tradizione in cui si mescolano goliardia, amore il per il lago e coraggio. L’anno scorso, per l’edizione del decennale, furono oltre 30 – due non hanno mai mancato un appuntamento – i valorosi che si immersero nel Verbano in prossimità della darsena Baj, di fronte alla chiesa di Santa Croce. A dar retta alle previsioni che danno una giornata particolarmente fredda con vento forte (ma in leggera diminuzione), verrebbe da pensare che risponderanno in pochi all’appello, ma lo spirito del cimento è proprio quello di mettersi alla prova. L’appuntamento per i nuotatori della Befana è alle 12. Il tuffo è previsto alle 12,30 e sarà seguito da uno spuntino rifocillante e corroborante con pizza e bevande calde.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.