1

carcere verbania
VERBANIA – 21.12.2016 – Tutta colpa di

una “canna” di troppo. L’aver assunto cannabis durante il periodo in cui si trovava agli arresti domiciliari è costato la revoca della misura alternativa la carcerazione a un uomo residente a Verbania. Questi era stato condannato nel 2007 per reati violenza privata e furto. Aveva evitato il carcere beneficiando dei domiciliari ma con l’obbligo di sottoporsi a visite e esami periodici. L’ultima analisi cui s’è sottoposto ha rivelato la presenza di cannabinoidi e, per questo, il giudice ha revocato i domiciliari. L’uomo è stato arrestato dalla polizia e tradotto nella casa circondariale di Verbania, che lascerà solo tra qualche mese, dopo aver espiato la pena restante.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.