1

c identita

VERBANIA – 16.03.2019 – Al check-in dell’aeroporto

della Malpensa, in coda per prendere il volo che l’avrebbe portato –insieme alla fidanzata– a trascorrere le vacanze in Spagna, fu “gelato” dall’addetta al controllo: la sua carta d’identità non è valida e non può partire. Accadeva due anni fa a un verbanese che, in effetti, qualche tempo prima aveva subito un provvedimento del prefetto che, impedendogli temporaneamente di espatriare, l’aveva obbligato a portare la carta d’identità all’Ufficio Anagrafe, dove l’impiegata aveva apposto il timbro “non valida per l’espatrio”, aggiungendo a penna una data. Ritenendo che fosse la scadenza e che, ormai passata, il documento fosse valido, il verbanese s’era convinto di poter partire esibendolo. Ciò che gli fu detto dalle autorità aeroportuali, cioè che il documento di identità modificato a mano era nullo, l’obbligò a rinunciare all’imbarco, rincasare e, prenotando due nuovi biglietti, a tornare l’indomani con il passaporto per l’agognato inizio delle vacanze.

Al ritorno si rivolse all’avvocato. Contattò lo studio Lideo di Verbania che l’ha assistito nella causa civile che, di fronte al giudice di pace Carlo Crapanzano, l’ha visto ottenere un risarcimento. Il comune di Verbania, infatti, è stato ritenuto responsabile di aver manomesso la carta d’identità in violazione a un Regio decreto del 1940 e alla più recente circolare del ministero del’Interno del 2016, perentorie nell’affermare che nessuna modifica a mano può essere apportata. In ragione di ciò il giudice di pace ha disposto un parziale risarcimento al verbanese, consistito nelle spese vive sostenute per il viaggio a vuoto a Malpensa (biglietto aereo e carburante) e a un danno morale, liquidando in totale poco più di 650 euro oltre alle spese legali, messe in carico all’ente pubblico.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.