1

sau laura

VERBANIA – 15.03.2019 – Un altro rinvio

e una decisione che slitterà con ogni probabilità a dopo le elezioni. È il temporaneo distacco del giudice Annalisa Palomba al tribunale di Novara il motivo per cui ieri non s’è aperto il dibattimento nel procedimento penale per diffamazione aggravata che vede imputata l’assessore all’Ambiente del comune di Verbania Laura Sau (nella foto) e parte civile l’associazione Amici degli animali.

La vicenda risale al maggio del 2015, all’epoca dei più aspri contrasti nella gestione del canile, quando il comune di Verbania aveva affidato la struttura ad Adigest (cui poi fu tolto il contratto) senza gara d’appalto, bandendone successivamente una (annullata dal Consiglio di stato proprio su ricorso dell’associazione) riservata alle sole cooperative, suscitando le proteste dell’ente che se ne era occupato da sempre. Nel botta e risposta, anche mediatico, in un’intervista al settimanale Eco Risveglio l’assessore Sau disse che gli Amici degli animali non avevano pagato gli stipendi e il Tfr dei dipendenti e accusò il presidente, Loredana Brizio, di utilizzare Commissioni e Consigli comunali per perseguire interessi personali. Quest’ultima sporse querela e l’esponente della giunta Marchionini ricevette un decreto penale di condanna di 172 euro, che è stato impugnato e ha dato il via al processo.

Processo che finora è andato a singhiozzo sin dall’udienza di smistamento dell’ottobre 2017. Ieri le parti si sono trovate di fronte al giudice Raffaella Zappatini, che ha sostituito la collega Palomba (in distacco a Novara sino ad aprile) e che ha riassegnato il fascicolo a un terzo magistrato, il got Marta Perazzo. Di fronte a lei, il prossimo 15 aprile, si ripartirà da capo, ma senza citare i testimoni (numerosi, tra cui –per la difesa– il sindaco Marchionini) e con la prospettiva di fissare una nuova data che difficilmente sarà prima delle elezioni del 26 maggio.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.