1

canton

VERBANIA – 10.02.2019 – Strade sguarnite

e poco sicure (per tutti). È un vero e proprio allarme quello che Anci Piemonte lancia all’indomani dell’incidente stradale che è costato la vita a due cantonieri della Città metropolitana di Torino travolti mentre effettuavano lavori di manutenzione a Villareggia. I continui tagli alle Province e il blocco delle assunzioni hanno ridotto in maniera impressionante il numero di operai assunti per il controllo e la verifica della vastissima rete delle strade provinciali. Anche nel Vco, dove in dieci anni s’è passati da 27 cantonieri a solo 7, chiamati a coprire 520 chilometri di strade di cui 400 situate in montagna. Il quadro non è migliore nel resto del Piemonte, da Vercelli (9 in servizio per 972 km) a Biella (8 per 700), passando per Asti (28 per 1.300), Alessandria (71 per 2.600), Torino (148 per 3.000), e Cuneo (127 su 3.300).

L’urgenza di ripristinare un capillare controllo è ribadita dall’Anci non solo per ciò che riguarda la sicurezza delle strade, ma anche per quella dei lavoratori che – come accaduto ai due operai investiti a Villareggia – rischiano anch’essi ogni giorno. L’invito è quello di dare risorse adeguate alle Province e consentire la sostituzione di chi è andato o andrà in pensione, soprattutto ora che è passata la norma della “Quota cento”.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.