1

vw golf

VERBANIA – 03.11.2018 – Quando, insieme alla polizia,

s’è recato nel deposito per riavere l’auto che un anno e mezzo prima gli era stata sequestrata dopo un incidente d’auto con denuncia per guida in stato di ebbrezza, il veicolo non c’era più. Era sparito, probabilmente venduto come rottame e spedito all’estero, prelevato da una bisarca. Fu così che un 34enne di Stresa s'è trovato nei guai con la giustizia, accusato di violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro. Non si sarebbe accertato che tra il 28 luglio del 2015, giorno in cui finì con la sua Volkswagen Golf fuori strada quasi distruggendola nel greto del torrente Selvaspessa a Baveno; e il 6 febbraio 2017, quando il mezzo gli fu riassegnato dal tribunale dopo l’assoluzione dalla guida in stato di ebbrezza, la Golf restasse nel deposito di Gravellona Toce da lui stesso indicato al momento del sequestro. Deposito occupato dalla società gestita da Dragos Cristinel Postolache, cittadino romeno che commercia in automobili e che è imputato, per questi fatti, di violazione di sigilli e di sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro.

Il proprietario dell’auto, processato con rito abbreviato e difeso dall’avvocato Canio Di Milia, e che era all’insaputa della sparizione, tanto che fu lui stesso a recarsi con la polizia al deposito per il dissequestro, è stato assolto. Per Postolache il procedimento, che s’è aperto questa settimana in Tribunale con rito ordinario, va avanti.

Quanto al proprietario della Golf, era già uscito “indenne” dalla guida in stato di ebbrezza perché, non essendo stato sottoposto a etilometro nell’immediatezza dell’incidente, per contestargli l’eccesso d’alcol la Polstrada aveva utilizzato le analisi del sangue eseguite all’ospedale, dove fu ricoverato senza alcun trauma (era uscito praticamente illeso dall’abitacolo), senza che fosse stato informato.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.